Sapresti elencare le qualità di una tovaglia in cotone?

Assapora la vita, abbellisci la tua tavola!

Un brunch nel weekend, una cena con gli amici, un piatto di pasta al volo dopo una lunga giornata di lavoro. Qualsiasi sia l’occasione, non c’è niente di meglio per godersi il momento che “vestire” la tua tavola con una bella tovaglia. Che sia colorata e vivace, o minimal e sobria, renderà l’ambiente subito più accogliente e curato. 

Il runner, un’alternativa attuale

Il runner è la soluzione moderna, funzionale e minimal che ti permette di apparecchiare in maniera rapida e innovativa. O meglio i runner, visto che il modo più creativo e divertente di utilizzarli è abbinarne più di uno. Raffinati e comodi, in tinta unita o fantasia, si prestano a moltissime situazioni diverse. Puoi abbinarli tra loro o alla tovaglia, usarli a cavallo del tavolo o metterne uno solo, in verticale, e anche giocare con la fantasia per creare allestimenti inusuali!

tovaglie eleganti

Quali caratteristiche deve avere la biancheria per la tavola?

C’è chi predilige il runner, chi la tovaglia, e chi ama le due soluzioni insieme. Indipendentemente dalle tue preferenze, ciò che davvero conta è scegliere articoli di qualità. Sì, perché solo un capo ben confezionato e non trattato con sostanze chimiche sarà gradevole alla vista, salubre e piacevole al tatto. E solo acquistando tovaglie e runner cuciti con cura e tinti con colorazioni sicure dureranno anni, regalandoti morbidezza e colore giorno dopo giorno, lavaggio dopo lavaggio.

Gli svantaggi dell’acquisto d’impulso

Spesso però capita di scegliere la biancheria per la tavola un po’ frettolosamente, prendendo in considerazione il disegno, i colori e il prezzo a scapito del tessuto e della qualità. Il risultato più evidente di questa scelta precipitosa? Il primo lavaggio, da cui la tua tovaglia o il tuo runner escono rigidi, scoloriti, tanto raggrinziti da dover essere stirati tre volte, o peggio ancora “ridimensionati”.
Ben più gravi, gli effetti non visibili a occhio nudo, cioè le allergie causate da colorazioni tossiche.

lenzuola matrimoniali cotone

I vantaggi delle fibre tessili naturali

Il beneficio principale dei tessuti naturali più utilizzati nella produzione di biancheria per la casa, cioè lino e cotone, è la loro traspirabilità. Per natura, infatti, agiscono da “barriera aperta” con l’ambiente esterno, lasciando passare tutta l’aria e l’ossigeno che occorre per assorbire. In più allontanano gli ioni positivi, tenendo alla larga le cariche elettrostatiche e la polvere. I vantaggi palesi, al tatto e alla vista, sono lampanti: i tessuti naturali sono morbidi, carezzevoli, e donano freschezza già al primo sguardo.

I tessuti naturali sono tutti uguali?

Dunque è sufficiente verificare che il tessuto sia naturale per esser certi di acquistare biancheria per la tavola gradevole al tatto, durevole, resistente e salubre? Eh no. Ormai si trovano in commercio ovunque, anche al supermercato, tovaglie e runner etichettati “100% cotone” o “puro lino”, ma purtroppo questa indicazione non basta a dirci che caratteristiche hanno. Perché? Perché a parità di tessuto sono la qualità della materia prima e il processo produttivo con cui vengono realizzate le fibre che fanno la differenza.

Le qualità del cotone

Prendiamo il cotone, ad esempio, naturalmente ipoallergenico, amatissimo e molto diffuso. Nel caso del cotone è proprio il processo produttivo che ne differenzia le caratteristiche. Il cotone regolare, o standard, viene prodotto girando su se stesse le fibre vegetali ricavate dai piccoli peli che ricoprono i semi della pianta omonima. Si ottiene così un filato grezzo, spesso, e dunque molto economico. Per realizzare un filato di cotone di qualità, invece, queste stesse fibre vengono intrecciate e assottigliate con la tecnica ring-spun. Questo particolare processo di lavorazione crea delle corde di fibre sottilissime molto morbide e resistenti. Una volta tessute, confezionate con cura e ben cucite, queste fibre danno vita a tovaglie e runner gradevolissimi al tatto e che resistono nel tempo, lavaggio dopo lavaggio.

Il lino

Il lino nasce dal fusto della pianta di lino, anzi, più precisamente dalla varietà della pianta che diventa più snella e alta. Il modo migliore per estrarre le fibre necessarie a realizzare la materia prima necessaria a produrre il tessuto è staccare gli steli della pianta lasciando le radici intatte. Così facendo, infatti, si ottengono fibre più lunghe e flessibili e si impedisce alla linfa di fuoriuscire, preservando la naturale umidità e permeabilità delle fibre stesse. Dal lino così raccolto deriva un tessuto fine, elastico e pregiato, ma anche dal costo superiore. Perché ancora oggi questo procedimento, macchinoso e difficile, può essere effettuato solo tramite la raccolta a mano.

Tessuti, ambiente e salute – la certificazione OEKO-TEX®

Moltissimi tessuti in commercio, sia sintetici che ottenuti tramite la lavorazione di materie prime di origine naturale, contengono sostanze nocive per la nostra salute. Come evitare di appoggiare il cibo su una tovaglia realizzata con materiali potenzialmente dannosi? Guardando se l’azienda produttrice è certificata OEKO-TEX Standard 100 Classe 1!
Questa certificazione volontaria nasce proprio per tutelare la salute dei consumatori e prevede una serie di controlli e protocolli mirati a controllare la presenza di sostanze tossiche nei prodotti tessili.

tovaglia di cotone

In pratica, e nel dettaglio, OEKO-TEX® garantisce che i prodotti siano realizzati con tessuti che non contengono sostanze proibite, come i coloranti cancerogeni o sostanze non illegali ma potenzialmente nocive come la formaldeide e il cromo. Questa certificazione garantisce anche l’assenza di metalli pesanti, pesticidi, componenti allergenici come stagno, idrocarburi clorurati, idrocarburi policiclici aromatici e sostanze nocive all’ambiente.

La tintura

Il colore e il disegno sono due degli elementi che più caratterizzano la biancheria per la tavola. Meglio non lasciarsi attrarre troppo dalle tonalità, però, perché anche la tintura è un fattore da valutare con attenzione. Esistono due tipi di colorazioni usate per tingere le fibre tessili:

  • i pigmenti
  • i colori reattivi

I pigmenti, pur non essendo vietati dalla legge, sono altamente allergenici, sensibilizzanti e causano frequentemente dermatiti da contatto. Insomma, sono colorazioni non proibite, ma decisamente nocive per la salute. In più sono anche poco stabili, cioè tendono a perdere di vivacità nel tempo.
I colori reattivi invece non solo sono innocui, ma garantiscono una perfetta tenuta del colore nel tempo, lavaggio dopo lavaggio.
Prediligere la qualità di un capo ottenuto da fibre di alta gamma, raccolte e lavorate con cura nel rispetto della salute nostra e dell’ambiente, è sempre la scelta migliore. Tu, i tuoi ospiti e anche la tua casa meritate di godere ogni giorno dei benefici e del piacere che possono dare dei capi di biancheria della tavola di qualità.

La migliore biancheria per la tavola

Come trovarli? Affidandoti alle aziende che garantiscono l’eccellenza della manifattura Made in Italy, detengono certificazione OEKO-TEX® Standard 100 Classe 1 e ti propongono capi funzionali, splendidi e resistenti.

Tovaglie che sanno di primavera

Ami i colori della bella stagione e i prati fioriti? Desideri qualcosa di pratico, funzionale, che dia vivacità ai tuoi pasti e illumini le buie sere d’Inverno? La tovaglia Margherita in 100% cotone di alta qualità è allegra, grazie al disegno davvero incantevole e ha un prezzo decisamente eccellente. Le cuciture artigianali realizzate con cura e l’ottima qualità del cotone rendono questo prodotto molto resistente a frequenti lavaggi in lavatrice.
Preferisci apparecchiare la tua tavola in modo più veloce? La linea Margherita propone anche pratici runner utilizzabili da soli o sovrapposti a un tovaglia a tinta unita. Splendidi per la prima colazione.

Stile e funzionalità: l’effetto “stropicciato”

runner lino

Ami lo stile minimal e cerchi qualcosa di raffinato che si abbini al look essenziale della tua casa? Odi stirare e vuoi capi pratici? Creole ti propone la favolosa tovaglia Livia. Realizzata in 100% lino di altissima qualità fa parte dell’esclusiva linea No Stiro, che include anche runner. La bellezza di questo capo che non dovrai mai stirare è proprio il suo caratteristico effetto stropicciato.
Confezionati con il lino migliore e cuciti con cura dagli artigiani Creole, questa tovaglia e questi runner danno alla tua casa un tocco sofisticato ma semplice, grazie alle sfumature cromatiche tipiche dello stone washed.
Sbizzarrisciti nella scelta dei colori, e abbina tovaglia e runner in base ai tuoi gusti: sono disponibili ben 15 tonalità diverse!

Tra le migliori sul mercato oggi c’è senza dubbio Creole, l’azienda artigianale toscana specializzata in biancheria per la casa realizzata con cotone finissimo e lino di alta qualità.

Troverai una vastissima scelta di manifatture Made in Italy, tutte certificate OEKO-TEX® Standard 100 Classe 1, e tantissime proposte diversificate di capi di ogni tipo per una vita domestica ricca di stile e benessere.
Il punto forte delle collezioni? L’incredibile rapporto qualità-prezzo e l’immensa scelta di modelli e colori. Dai un’occhiata alle collezioni Creole!

Scrivici
💬 Serve aiuto?
Ti serve aiuto? Contattaci! Ti risponderemo il prima possibile.