Acne e imperfezioni della pelle: risolvi i tuoi problemi cambiando i tessuti

L’influenza dei tessuti sulla pelle!

Acne, couperose, irritazioni. Gonfiore delle palpebre e arrossamenti fastidiosi e antiestetici. Ti è mai venuto in mente che i problemi della tua pelle possano dipendere anche dalle lenzuola e dagli asciugamani che utilizzi?

Hai mai pensato agli effetti benefici o nocivi che hanno i diversi tessuti sul tuo corpo?

Tessuti e cura della pelle | Creole

La tua pelle, un meccanismo perfetto

Come tutti gli organi del corpo umano, la pelle è un meccanismo perfetto e delicato che svolge un ruolo fondamentale: proteggerti dalle aggressioni di agenti esterni (batteri, virus, microrganismi) e far sì che il tuo corpo respiri e traspiri. Ostacolare la naturale funzione della pelle significa mandarla in tilt, causando una sorta di corto circuito che può poi sfociare nello sviluppo di problemi estetici e patologie dermatologiche più o meno gravi.

Tessuti sintetici

Economici ma insalubri

I tessuti sintetici – per esempio la poliammide, l’acrilico, il poliestere, l’elastan, il polipropilene – vengono prodotti con composti di sintesi che contengono agenti potenzialmente dannosi, allergenici e nocivi alla salute. Tra questi il petrolio, notoriamente causa di dermatiti e allergie incrociate.

Tuttavia, questi tessuti continuano a essere assai popolari, lo sappiamo bene. Questo perché sono economici da produrre (oltre che facili da tingere con colori a pigmento, anch’essi a buon mercato), e quindi al consumatore costano poco. Inoltre, non richiedono stiratura e non si infeltriscono. Sembrano grandi pregi, vero? Invece, le sostanze con cui vengono fatti sono spesso nocive e graffiano la pelle.

Qualità dei tessuti e benefici per la pelle

Sudorazione e umidità

Ma, ed è questo che incide in maniera determinante sulla nostra pelle, non sono in alcun modo traspiranti e quindi aumentano in modo esponenziale la sudorazione e trattenendo l’umidità, ostacolano la naturale termoregolazione della pelle.

Le conseguenze? I tessuti sintetici che teniamo vicino alla pelle quotidianamente, come le lenzuola, ci fanno sudare molto, e questa eccessiva sudorazione aumenta la produzione di sebo e la proliferazione di germi e batteri.

Inestetismi e capelli “appiccicati”

Ne derivano acne, punti neri, pelle irritata e fastidi, capelli opachi e “incollati” che devono quindi essere lavati con estrema frequenza. Inoltre, sudorazione, fastidi e scarsa ossigenazione non contribuiscono certo a garantire un buon riposo. Ed ecco insorgere gli inestetismi tipici di chi dorme poco e male: occhiaie, colorito spento, gonfiore delle palpebre.

I tessuti naturali tutelano il tuo benessere

La morale? Scegliere sempre biancheria personale per la casa, vale a dire lenzuola e asciugamani che siano confezionati con tessuti 100% naturali di qualità. Perché se sottoponiamo la nostra pelle allo stress quotidiano di stare a contatto con tessuti scadenti e dannosi servirà poi a ben poco alimentarsi in modo equilibrato e comprare creme costose.

Lino e cotone hanno proprietà benefiche e lenitive

Le fibre tessili naturali, in special modo il cotone e il lino, offrono infinite proprietà benefiche. Il cotone infatti, che è ipoallergenico, igroscopico, e permeabile all’aria, è il tessuto raccomandato da tutti i medici per i neonati, i bambini e le persone affette da fastidi cutanei di vario tipo. Inoltre il cotone si adatta alla temperatura del nostro corpo agevolando la funzione termoregolatrice della nostra pelle, e assorbe il sudore. Anche il lino ha una elevata capacità di assorbimento, e in più ha delle caratteristiche specifiche che ne fanno il tessuto naturale curativo, lenitivo e rigenerante per eccellenza.

Alla larga da polvere e microrganismi inquinanti!

Al contrario dei tessuti sintetici, che accumulano cariche elettrostatiche, cotone e lino le allontanano naturalmente. Cosa significa? Che mentre i tessuti acrilici e il poliestere, ad esempio, attirano e trattengono la polvere e le particelle inquinanti che purtroppo sono nell’aria delle nostre città, il lino e il cotone le respingono.

Scegli il meglio

Dunque, se stai valutando quale biancheria per la camera da letto acquistare per un regalo, magari per un figlio o una figlia che studiano o lavorano lontano, vale la pena non fare acquisti d’impulso e scegliere invece capi di qualità.

Cosa significa qualità?

Qualità, un concetto fondamentale che qualche volta può passare in secondo piano, nella frenesia della quotidianità. Invece, a parità di tessuto, è la qualità che fa sì che esso risulti più o meno gradevole al tatto, più o meno salutare e più o meno durevole.
Ormai si possono trovare lenzuola e asciugamani le cui etichette recitano “100% lino” e “100% cotone” ovunque, dai principali siti e-commerce, ai punti vendita di catene internazionali, ai negozi della grande distribuzione.

I benefici del contatto con tessuti di qualità

Le etichette

Basta leggere l’etichetta, per comprare un tessuto naturale di qualità? No, purtroppo non basta. Anzitutto perché migliaia di articoli hanno etichette sbagliate o ingannevoli, e poi perché l’etichetta non può dirti tutto.

Il titolo del filato

Prendiamo il cotone, per esempio. La qualità di un tessuto di cotone, come delle altre fibre naturali, è data dal titolo del filato con cui viene confezionato.
Il titolo è una unità di misura stabilita, per le fibre tessili naturali, tramite un’operazione matematica che si chiama titolazione indiretta: si rapporta la lunghezza del filo a un peso che rimane fisso. Un lenzuolo di cotone di qualità, dunque, si distingue da un lenzuolo di cotone mediocre valutando il titolo del tessuto con cui è realizzata.

In pratica più alto è il numero del titolo di filato, più sottile sarà il filato, e più leggero, ben battuto e migliore il prodotto finale. Sempre in pratica, un titolo del filato basso, ad esempio 20/20, risulterà in un lenzuolo meno liscio, meno morbido, meno traspirante e che può restringersi con il lavaggio.

Come trovare la qualità?

Non tutti i tessuti 100% cotone sono uguali, ma non puoi certo fare una ricerca sul numero del titolo prima di ogni acquisto! Per questo è fondamentale comprare la tua biancheria per la casa da un’azienda che ti garantisce prodotti eccellenti realizzati con materiali naturali altamente selezionati.

Da oltre 40 anni Creole produce biancheria per il bagno, la camera da letto e la tavola Made in Italy utilizzando esclusivamente materiali naturali di altissima qualità.

Benessere della pelle e tessuti di qualità

Il cotone e il lino di Creole

Il titolo del filato del cotone di Creole, un pregiato 30/30, e il raso di cotone 120 fili, danno vita a lenzuola e completi copripiumino che favoriscono il benessere mentale e la salute fisica, garantendo notti tranquille e sogni d’oro.

Accanto al cotone, gli artigiani Creole lavorano anche il lino pregiato, realizzando completi letto e splendidi articoli per la tavola, anche nella innovativa collezione No Stiro stone washed, che si sposa perfettamente con le esigenze di chi desidera avere più tempo per sé, senza tralasciare la qualità e lo stile.

Per il bagno, Creole propone avvolgenti accappatoi nido d’ape, e asciugamani in spugna 100% cotone, altamente assorbente e magnificamente soffice al tatto.

Scegli bene gli asciugamani e le lenzuola che usi tutti i giorni, perché sono la tua seconda pelle. Regalati sonni tranquilli e risvegli luminosi con la biancheria per la casa Creole.