Fai bella figura a letto (con le lenzuola Creole)

Parliamo di storie di letto. Decisamente troppo ambiguo. 

Caro amico single, come te la passi in camera da letto? Ancora più equivoco.

Vediamo di chiarire. Parliamo di letto, sì, ma non di chi o quando, bensì di che cosa c’è sul tuo letto: lenzuola, coperte, piumini, copriletto. Irrilevante? No, in realtà, visto che trascorriamo circa 1/3 delle nostre vite dormendo e una buona quantità di tempo anche, ehm, riposandoci sul letto.

lenzuola uomo

Servono lenzuola di qualità per dormire bene?

Battute a parte, solo se dormi a sufficienza, e bene, potrai davvero ricaricare le pile, e ripartire al mattino con tutta l’energia di cui hai bisogno.

E che c’entrano le lenzuola? C’entrano eccome, perché le lenzuola giuste non solo conciliano il sonno e favoriscono un riposo sereno, ma tutelano la salute della tua pelle e dei tuoi capelli. Insomma, se hai visto spuntare qualche piccola ruga ai lati della bocca, o ti sei svegliato più volte con le occhiaie nell’ultimo mese, può darsi che sia colpa anche delle tue lenzuola.

Tessuti e benessere

I tessuti, soprattutto quelli delle lenzuola e degli asciugamani, influiscono molto sul benessere della pelle. Molte lenzuola, per esempio, sono confezionate con tessuti sintetici, come il poliestere, che bloccano la traspirazione naturale della pelle. Così, favoriscono il ristagno dell’umidità e del sudore, la presenza di germi e batteri. E la pelle, non ossigenata a dovere, perde luminosità, invecchia prima, ed è più soggetta all’acne.

In piena estate, poi, le lenzuola sintetiche sono diaboliche: non traspirando trasformano le tue notti in un lungo, penoso, bagno di sudore da cui ti sveglierai esausto e con la pelle in fiamme a causa dello sfregamento con il tessuto.

Perché scegliere i tessuti naturali

Se invece opti per lenzuola e asciugamani realizzati con tessuti naturali come il lino e il cotone, la tua pelle potrà traspirare, eliminando scorie e tossine, e assorbire l’ossigeno necessario per mantenersi sana, liscia e giovane. E potrai dormire sonni tranquilli, sereni e rigeneranti sia in inverno che in estate, grazie alle proprietà lenitive e ipoallergeniche delle fibre tessili naturali.

Insomma, una scelta accurata delle lenzuola ti garantisce notti rigeneranti e un risveglio al top ogni mattina!

Lenzuola e asciugamani parlano di te

Benessere a parte, anche le lenzuola e gli asciugamani che hai in casa fanno parte del tuo look.

Perché non dedicare alla tua camera da letto un po’ dell’attenzione e della cura che hai per la tua persona, per il tuo abbigliamento, e per le altre stanze della tua casa? In fin dei conti il tuo letto, e la tua stanza da bagno, dovrebbero esprimere la tua personalità e i tuoi gusti almeno quanto le tue scarpe.

Attenzione al colore!

Sei un uomo di successo, intelligente, divertente e in gran forma. Hai un appartamentino accogliente, fai degli ottimi spaghetti con le vongole, e ti barcameni bene tra i principali vitigni toscani e le annate degli champagne. Sai scegliere musica, regali, ristoranti. E anche gli hotel perfetti per un weekend.

Insomma hai classe e charme da vendere, e sai esattamente cosa fare, dove andare, e cosa dire per far perdere la testa a chiunque, e farti rispondere “sì, va bene, salgo un momento”. Due bicchieri di vino, musica ad hoc e luci soffuse. Un quadro incantevole, da non interrompere.

Ma… cosa penserà delle tue lenzuola?

La classe non è acqua: ti servono le lenzuola giuste

Chiedi pure alle tue amiche, o a tua sorella: ti confermeranno che per qualunque persona un letto con delle belle lenzuola pulite, morbide e fresche, vale tanto quanto un’ottima cena!

Pronto a far bella figura (e a dormire bene anche da solo)?

Bene. Ecco una rapida guida alla scelta delle lenzuola giuste per la camera da letto. Gli elementi chiave da valutare sono tre:

  • tessuto
  • colore
  • qualità

Il tessuto

Come abbiamo già visto, le lenzuola migliori sono senza dubbio quelle realizzate in tessuti naturali. Questo perché oltre a favorire la traspirazione, e quindi limitare la sudorazione, sono anche molto più piacevoli da sentire addosso e anche lenitive in caso di pelle irritata. Le fibre tessili naturali più usate per la biancheria da letto sono: il cotone, il lino e il raso di cotone.

I tessuti maschili

I tessuti che si adattano meglio al letto dell’uomo single sono quelli più semplici ed essenziali, vale a dire il cotone o il misto lino-cotone.

Ma se vuoi veramente fare colpo sulla tua nuova fiamma, il raso di cotone, così come anche la seta, sono ciò che fa al caso tuo.

Il colore

Punta sulla semplicità e sull’essenzialità: less is more. Soprattutto perché chissà cosa ti riserva il futuro. Niente stampe, scegli delle lenzuola monocromatiche.
Se preferisci optare per una soluzione più colorata, puoi anche mixare due colori diversi.

La qualità

La prima cosa da sapere è che “100% cotone” non vuol dire niente.
Cercare “lenzuola 100% cotone” su uno dei principali e-commerce che usi sempre è un bel rischio.
Purtroppo, non basta leggere la descrizione di un tessuto per comprenderne la qualità e, tra l’altro, le caratteristiche elencate non sempre sono affidabili e veritiere.

Tecnica e matematica, non fantasia

Ciò che differenzia un tessuto di cotone da un altro è il suo titolo di filato, cioè il rapporto tra la lunghezza del filo del tessuto e un peso, che viene determinato tramite un’operazione matematica che si chiama titolazione indiretta. Il numero che ne risulta è il titolo del filato, cioè la misura dello spessore del singolo filo.

Più alto è il numero del titolo di filato, più sottile sarà il filo che viene usato per confezionare le lenzuola. Il titolo del filato, a sua volta, è determinante per il “thread count” finale del lenzuolo, vale a dire il totale dei fili di ordito e dei fili di trama contenuti in un pollice di tessuto.

È matematica, non fantasia: meno battute di filo occorrono per riempire quel pollice, più grosso sarà il filato, e meno morbido e liscio sarà il tessuto. Invece più il filato sarà sottile più alto sarà il numero di battute, e più le lenzuola risulteranno leggere, morbide, comode e durevoli.

Le migliori lenzuola per l’uomo single

Chiaramente, è impossibile dover cercare queste informazioni tecniche semplicemente per comprare un paio di set di lenzuola! Per questo, è indispensabile acquistare da un’azienda che garantisca la qualità dei suoi prodotti nel tempo.

Tra queste, Creole da oltre 40 anni produce biancheria per la casa Made in Italy realizzata con fibre tessili naturali di altissima qualità e confezionata con cura artigianale.
Il titolo del filato del cotone di Creole è un magnifico 30/30 o 30/27, vale a dire morbidezza imbattibile e resistenza al lavaggio.

Set lenzuola e copripiumini

E il rapporto qualità-prezzo? Davvero eccellente.

Prendi il set di lenzuola 100% cotone in tinta unita Sidney.

Semplice e pratico, è perfetto per la camera da letto di un uomo di classe. È composto da 2 federe 50×80 cm, un lenzuolo superiore di 250×290 e un lenzuolo inferiore con angoli di 175×200 cm. Tra le tante varietà di colori ci sono anche l’azzurro, il panna, il grigio, il naturale… insomma una bella selezione. Vista la qualità del cotone, ammetterai che il costo è davvero allettante.

Per l’inverno, la stessa linea Sidney propone il set copripiumino, con il lenzuolo inferiore con angoli, il sacco copripiumino e 2 federe.

Vuoi qualcosa di più speciale, davvero funzionale e ti piace l’effetto cromatico stone washed? Le lenzuola modello Siena, sempre in 100% cotone, sono un vero e proprio complemento d’arredo che valorizza la tua camera da letto, e non hanno bisogno di essere stirate!

Colazione insieme in accappatoio?

Adesso che hai deciso di rinnovare la biancheria per il letto, dai anche un’occhiata alla collezione Creole per il bagno che propone asciugamani in spugna morbidissimi e assorbenti, e asciugamani e accappatoi in nido d’ape, comodissimi da portare in palestra o in viaggio.

A chi ha tanto apprezzato le tue coccole mattutine sotto le belle lenzuola farà senza dubbio piacere trovare degli asciugamani soffici e avvolgersi in un morbido accappatoio.